Adidas Basketball Arthur Ashe Tribute Collection

Lo so, in questo momento vi state chiedendo chi sia questo Arthur Ashe. Non è un nome legato allo sport che amiamo, il basket, ma appartiene ugualmente alla storia sportiva. Permettemi di fare un excursus – d’obbligo – che poi vi andrà a risolvere ogni dubbio.

Tre lettere, “BHM” (pronunciate bi-eic-em), identificano un acronimo molto importante dall’altra parte dell’oceano; nello specifico individuano una ricorrenza che per una grande fetta di popolazione nord-americana ha un significato particolarmente forte. Si tratta del “Black History Month” (il mese della storia afro-americana), che si festeggia nel mese di Febbraio ogni anno sostanzialmente dal 1976.

Ora, non sto qui a narrare la storia del BHM; non mi compete e ci sono fonti molto più esaustive ed autorevoli per svolgere questo arduo compito. Ai nostri fini, quelli della pallacanestro, ve lo riassumerei come una ricorrenza importantissima per i giocatori NBA, che per circa l’80% sono di razza afro-americana ed hanno l’opportunità di dimostrare il proprio orgoglio etnico difronte a milioni di spettatori. Sì, perché essere nero ed essere cresciuto nel ghetto qualcosina ti lascia a livello personale.

Gli eventi carichi di significato sono facili prede del business nel nuovo continente, il black history month non è una eccezione. Da ormai diversi anni i grossi Brand dell’abbigliamento propongono edizioni speciali dei propri prodotti per aiutare gli atleti ad esprimere la propria appartenenza. Quest’anno Adidas anticipa tutti e ci mostra la sua collezione.

Il sotto-tema a cui si ispira Adidas per la creazione di questa collezione è Arthur Ashe, che viene descritto in questo modo:

Un innovatore nel mondo del tennis, Arthur Ashe fu il primo afro-americano a vincere il Grande Slam – non una, ma tre volte. La sua trasparenza ruppe le barriere del mondo sportivo, utilizzando la sua popolarità per portare l’attenzione di tutti sui diritti civili negli Stati Uniti e continuò la sua lotta per i diritti umani all’estero dopo essersi ritirato dal tennis professionistico.

Un uomo dunque importante per lo sport e per la comunità afro-americana. Per omaggiare questa grande individualità, sono state realizzate edizioni speciali di Harden Vol.1, Dame 3 ed infine DRose 7. Ovviamente il bianco e il nero sono i colori dominanti, lo yin e lo yang sono diametralmente opposti, ma ciò non impedisce che si possano fondere per creare un unico indivisibile. Una metafora di quella che dovrebbe essere la società moderna.

Le scarpe saranno disponibili dal 23/01 e saranno utilizzate dagli atleti durante il mese di Febbraio.

Leggi anche

Categorie

Be First to Comment

Dì la tua opinione: