Sono consapevole che il titolo crei scalpore in qualcuno, e soddisfazione in qualcun’ altro, eppure per la prima vera volta i nomi di LeBron James e Michael Jordan possono essere citati nella stessa frase senza creare un polverone di polemiche. Sì, perché qui non si sta discutendo il valore cestistico dei due atleti; chi sia il più forte di sempre, chi un pagliaccio e bla bla bla. In questo blog io vi parlo di scarpe, e sotto questo punto di vista LBJ è indubbiamente il primo vero erede di MJ.

Se avete letto l’articolo che ho scritto poco tempo fa sulla linea di scarpe che Nike ha dedicato al Re di Cleveland, sarete già ampiamente edotti sull’importanza che questo giocatore ha avuto e sta avendo per il brand di Beaverton, OR. Dal 2003 il rapporto è sempre stato solidissimo e siglato da 14 signature shoes top di gamma, a cui si vanno ad aggiungere poi gli altri modelli sempre marchiati con la corona del Re, basti pensare alla linea “Soldier“, le “Witness“, le “Ambassador” e le “20.5.5” (quest’ultima è una chicca, andatele a cercare). Una mole di scarpe che avrebbe fatto impallidire anche lo stesso MJ.

A tutto ciò si aggiunga che il 2016 è stato per LeBron un anno particolarmente buono, in cui ha scritto una nuova pagina di storia NBA e che non mi stupirei gli fruttasse una bella statua difronte alla Quicken Loans Arena una volta ritirato. Momento quindi decisamente perfetto per lanciare la prima scarpa RETRO, che è la Nike Air Zoom Generation. Ciò consacra definitivamente il nativo di Akron come l’erede di “his airness” in casa Nike…se mai ce ne fosse stato dubbio.

Il ritorno di questa scarpa è stato annunciato proprio da LeBron tramite il video diffuso dal canale UNINTERRUPTED che potete vedere qui sotto.

Generation

La prima colorazione che uscirà è quella bianca/rossa e sarà denominata “First Game“. Attenzione però, non fu questa la prima colorazione in assoluto ad essere indossata dal giovane LeBron nel 2003; questa fu la scarpa indossata per la prima partita IN CASA della sua carriera (che perse).

Create ispirandosi all’Hummer H2 di LeBron, le “AZG” hanno una tomaia realizzata in pelle sintetica e nylon balistico. Nella parte posteriore è ben visibile la cromatura del paraurti che funge anche da contenimento del tallone. L’ammortizzamento è chiaramente offerto dallo Zoom Air (che resterà fino alle LeBron 7). All’interno del collo della scarpa è indicata anche la data della partita, un bel tocco.

Ora la domanda è: vale la pena comprarle per poi indossarle in campo? La risposta non può che essere positiva. Certo, costando intorno ai 170-180 euro non sarà esattamente un affare, ma le scarpe sono buone e stilose.

Usciranno  il 25 gennaio.

EXTRA

I Cleveland Cavaliers, in collaborazione con Nike e il sito StockX, hanno realizzato un’asta che permetterà ai facoltosi fortunati di possedere un pacchetto limitato (23 in totale) contenente le Zoom Generation, l’anello di squadra celebrativo del titolo 2016 e la scatola realizzata con un pezzo di campo utilizzato dai Cavs durante la scorsa regular season. Sto sbavando.

Dì la tua opinione: