4 is better than 3 – Nike Zoom Soldier 11

Nike è in piena attività in questo periodo dell’anno. Terminate le stagioni regolari è tempo, in Oregon, di aggiornare i modelli e di proporne di nuovi. Abbiamo già visto come sono state aggiornate le KD10, oggi invece daremo un attento sguardo ad uno dei modelli dedicati al Re di Akron, le Zoom Soldier 11.

Il loro debutto è avvenuto durante i Playoffs, indossate da LeBron in persona e dal suo compagno di squadra Tristan Thompson.

soldier 11
sinistra: Soldier 10; destra: Soldier 11

Il concetto base su cui sta lavorando Nike è il miglioramento delle scarpe andando a cambiare soltanto alcuni aspetti piuttosto che stravolgerne l’essenza. Dalla foto qui sopra è evidente questo (e così è stato anche per le KD10). La forma non è cambiata rispetto all’anno precedente, ma è stata resa più agile. Evidente poi la presenza di una linguetta a strap in più, arrivando così a 4. “Not one…not two…not three..” (cit. LBJ)

I materiali utilizzati sulla tomaia rimangono i medesimi, ma utilizzati in modo differente. Se il tessuto imbottito di spugna costituiva la parte preponderante delle Soldier 10, nelle Soldier 11 questo viene utilizzano esclusivamente nella parte superiore della scarpa. La parte inferiore, invece, vede la presenza di tessuto a maglia più stretta (in questa colorazione) ed in futuro di pelle scamosciata.

La novità più grossa di questo nuovo modello è l’intersuola completamente ridisegnata. Personalmente mi ricorda tantissimo quella delle Nike Kyrie 2, in ogni caso è stata costruita in modo da inglobare anche il cosiddetto heel counter, ovvero il rinforzo del tallone. A livello estetico un grande passo in avanti.

soldier 11

Squadra che vince non si cambia poi per quanto riguarda il sistema di ammortizzamento, che prevede ben due borse di zoom air posizionate sull’avampiede e sul tallone.

AGGIORNAMENRTO: grazie al sito fastpass scopriamo che ci sono stati dei cambiamenti in termini di impiego delle borse di Zoom Air rispetto alle Soldier10. Quest’anno Nike ha deciso di inserirle nella parte inferiore della intersuola (bottom loaded) e di utilizzare due borse qualche decimo di millimetro più piccole. In cosa si traduce tutto questo? Teoricamente l’ammortizzamento dovrebbe sentirsi meno.

Difficile criticare il lavoro di Nike in questo caso, il prodotto è stato migliorato e reso ancora più appetibile. Le Zoom Soldier hanno conquistato una grande fetta di cestisti nell’ultimo anno e questa nuova versione ha tutte le carte in regola per continuare in questa direzione.

La prima colorazione disponibile sarà denominata “Prototype” ed uscirà nei negozi il 31 maggio al prezzo di €140.

soldier 11

Via SC

Leggi anche

Categorie

One Comment

  1. […] LEBRON ZOOM SOLDIER 11 = Si aggiunge una fascia a strappo ed il resto rimane più o meno quello dell’anno precedente. Sono indubbiamente scarpe che non si adattano alle guardie, per i giocatori di una certa taglia, invece, possono risultare molto utili grazie allo ZOOM AIR e all’ottimo contenimento. Approfonditele nell’articolo. […]

Dì la tua opinione: