React Cushioning e Jordan Super.Fly 2017 annunciati ufficialmente

Giornata interessante quella di ieri per il mondo delle scarpe da pallacanestro, Nike ha infatti ufficialmente annunciato la sua ultima innovazione per quanto riguarda l’ammortizzamento svelando il REACT CUSHIONING e le prime due scarpe che ne saranno equipaggiate: le Hyperdunk 2017 e le Super.Fly 2017.

Super.Fly

Leggerezza, elasticità e durabilità. Queste sono le caratteristiche che definiscono il Nike REACT secondo il comunicato ufficiale diramato. Come si è arrivati a questa nuova schiuma? Beh, dobbiamo pensare ai chimici dell’Oregon come dei MasterChef che vogliono creare un nuovo piatto prelibato. Sono necessari svariati tentativi con ingredienti diversi, fino a che giungono alla ricetta perfetta et voilà il REACT è servito. Forse è un pochino più complicato di come Nike voglia farlo credere, ma il risultato è quello che conta e le testuali parole sono:

Nike React delivers greater energy return than any other Nike basketball foam tested.Furthermore, it the most durable foam we have tested and use today in basketball.

(Nike React restituisce il più grande ritorno di energia di ogni altra schiuma Nike Basketball testata. Inoltre, è la schiuma più duratura che abbiamo testato e usiamo oggi nella pallacanestro.)

Che sia questa la risposta di Beaverton all’osannato BOOST? Solo il tempo ce lo dirà, ma l’hype è sicuramente a livelli altissimi.

Come anticipato nella introduzione presso il campo da basket “Terminal 23” di New York sono state svelate, oltre al REACT, le prime due scarpe che faranno sfoggio di questa nuova tecnologia. Se delle Hyperdunk ne abbiamo già parlato, è ora il momento di approfondire le Jordan Super.Fly 2017 che avevamo visto ai piedi di Blake Griffin durante i Playoffs NBA.

Visti i flop recenti in quanto al design dei prodotti made by Jordan Brand, sembra chiara la scelta del Jumpman di collegarsi alla storia del marchio proponendo nuove scarpe dal design ispirato alle Jordan Retro (come ad esempio le Ultra.Fly 2). Evidente qui l’ispirazione presa dalle Air Jordan 11, nel comunicato si parla anche di Air Jordan 4, ma francamente il collegamento a quest’ultime non lo riesco a carpire.

La parte inferiore della scarpa non ha bisogno di ulteriori descrizioni, Nike REACT e suola con trama a mappa di pressione (basata sul piede di Blake Griffin) sono gli elementi principali dell’intero modello. Ma oltre a questo c’è qualcosa di interessante anche nella tomaia che, realizzata in un unico pezzo, è definita “form-fitting“, ossia si adatta alla forma del piede creando una calzata personalizzata.

Disponibili dal 3 Agosto, con un design vincente (grazie MJ) e caratteristiche innovative ed intriganti, le Super.Fly al prezzo giusto possono essere una scelta più che sensata. Peccato per la ventilazione praticamente assente…ma per questo ci sono le Hyperdunk.

AGGIORNAMENTO: il sito FastPass ha sezionato le Super.Fly per vederne la costruzione e dalle immagini qui sotto si evince come il REACT (in giallo) sia chiuso all’interno di uno strato di Phylon (in verde) al cui esterno poi si trova la gomma della suola (in blu). Interessante la foto dove si vede la morbidezza delle mescole.

Via Nike 

Leggi anche

Categorie

One Comment

  1. […] Il sistema di ammortizzamento è realizzato con una base in CloudFoam che incorpora la nuovissima schiuma DriveFoam in zona tallone e avampiede. Secondo alcuni la sensazione è simile al React di Nike. […]

Dì la tua opinione: